Blog

Google è cambiata, Quante volte cliccherete sulla pubblicità credendo che sia un risultato reale della vostra ricerca?

Martedì, 29 Marzo 2016 18:15 Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Forse non tutti si sono accorti di un significativo cambiamento che Google ha apportato alla sua interfaccia (desktop) di ricerca dal 20 Febbraio 2016, anche perché effettivamente non mi sembra che gli sia stata data una grande evidenza dai vari media informativi, se non quelli rigorosamente di settore.

 

Per far capire meglio l'insieme del discorso, prima si rende necessario specificare che esistono varie tipologie di risultati che Google mostra come risultato di una ricerca, queste tipologie si dividono in RISULTATI ORGANICI, ANNUNCI PUBBLICITARI, IMMAGINI, VIDEO ed infine MAPPE.

Facciamo una brevissima descrizione di queste tipologie:

ORGANICO: il VERO risultato alla vostra ricerca, scelto da Google basandosi su tantissimi parametri di valutazione per cercare di fornirvi la risposta più soddisfacente possibile con la minore perdita di tempo nel navigare pagine "ingannevoli"

ANNUNCIO PUBBLICITARIO: Si presenta nello stesso identico formato del Risultato Organico, se non per un (troppo!) piccolo rettangolino grafico con dentro scritto ANN, che sta per Annuncio. Quello che non mi piace è che è facilmente scambiabile per un normale risultato organico ma in realtà paga per essere davanti ai vostri occhi. I più abituati non cascano nel tranello ma molti subiscono ignari questo "tranello"

IMMAGINI: se l'argomento della vostra ricerca trova corrispondenze anche tra le immagini analizzate da Google, queste vi verranno mostrate, e la stessa cosa accade per i VIDEO (ma solo quelli di YouTube) e per le MAPPE diGoogle Maps.

Di tutti questi possibili tipi di risultati per una vostra ricerca, quelli che vi verranno SEMPRE mostrati sono gli ORGANICI, tutti gli altri sono, praticamente, delle variabili, ma possono cambiare moltissimo il puntamento del vostro CLICK (o TAP se utilizzate strumenti con touchscreen).

Ma torniamo all'argomento per cui ho scritto questo articolo:il cambiamento di Google Search!

Fino al 19 Febbraio 2016, se la vostra ricerca corrispondeva anche ai parametri per cui gli inserzionisti pagano per essere messi in evidenza, vedevamo una colonna sulla destra contenente solo ed esclusivamente pubblicità; gli utenti hanno presto imparato che non erano risultati "reali" (organici) e hanno sempre più snobbato il loro contenuto e quindi evitato di cliccarci sopra...questo per Google non era bello perché si traduceva in un reale mancato guadagno al quale andava trovato rimedio... Ecco quindi la decisione di rimuovere la ormai inutile colonna di destra e, contemporaneamente, l'aumento del numero minimo di annunci visualizzati PRIMA DEI RISULTATI ORGANICI, (sì perché erano già presenti nonostante la colonna a destra, per un massimo di 3 annunci) che sono passati al limite di 4. Può sembrare niente di così eclatante ma diventa importantissimo nel momento in cui le ricerche vengono effettuate con monitor di dimensioni standard (diciamo 13, 15 pollici) nei quali riusciremo a vedere solo i primi risultati e che in questo caso saranno solo ed esclusivamente ANNUNCI PUBBLICITARI!

Questo porterà certamente un significativo aumento delle spese "per click", (o un molto più rapido esaurimento dei limiti di budget previsti), che dovranno sostenere gli inserzionisti, causato non tanto dall'improvviso interesse degli utenti per gli annunci pubblicitari, quanto dal fatto che vi cliccheranno sopra credendo di averlo fatto su di un reale risultato organico.

Forse un po' di regole mondiali che obbligassero a distinguere in modo assolutamente non ingannevole le pubblicità rispetto a risultati "reali" farebbe molto bene...ma solo agli utenti.

Letto 633 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti